Linea diretta con il sindaco
Amministrazione trasparente
Nuova modalita di fatturazione
Posta elettronica certificata
Il comune informa
Olio di Chiaramonte Gulfi
Natiblei - Programma di sviluppo rurale

Tu sei qui

Attivazione del Patto di Servizio, secondo quanto disposto dall'art. 3 comma 4 lett.b) del D.P.R. n. 58912018

DISTRETTO SOCIO SANITARIO D 44. SI RENDE NOTO Che i cittadini del Distretto Socio Sanitario D 44, (Comuni di Ragusa, Chiaramonte Gulfi, Monterosso Almo, Santa Croce Camerina e Giarratana), disabili gravi ai sensi dell'art. 3 comma 3 legge n. l 04/92, possono presentare istanza presso l'ufficio protocollo del Comune di residenza per l'attivazione del Patto di Servizio (secondo quanto disposto dall'art. 3 comma 4 lett.b) del D.P.R. n. 58912018) che individui forme di assistenza a mezzo di erogazione di servizi territoriali (segue). Il modello per la presentazione dell'istanza, che dovrà pervenire entro e non oltre il 21/08/2020 può essere ritirato presso gli uffici dei servizi sociali del Comune di residenza del disabile o scaricato da questo sito (vedi allegato).
L'istanza dovrà essere corredata da:
l)  copia del documento di riconoscimento del beneficiario e del richiedente;
2) copia ultima certificazione ISEE (fatta eccezione per i soggetti minorenni) rilasciata dagli uffici ed organismi abilitati nell'anno in corso. Ai disabili gravi che producano un ISEE pari o  superiore a € 25.000,00 le prestazioni saranno ridotte del 30%;
3) verbale della commissione attestante la disabilità grave ai sensi dell'art.3 comma 3 della legge n.104/92 ;
A seguito della presentazione della richiesta si provvederà all'accertamento delle condizioni di non autosufficienza del soggetto disabile grave da parte dell'Unità di Valutazione Multidimensionale ( socio­ sanitaria) e si procederà alla presa in carico del disabile e all'elaborazione di un piano personalizzato dal quale si evincano eventuali altre formedi assistenza dirette e/o indiretta. Da ciò ne deriva, al fine di evitare duplicazioni d'intervento o sovrapposizioni, l'assegnazione di un budget di progetto dal quale emerga con chiarezza la tipologia d'intervento pianificata e le risorse approntate oltre che le risorse di cui è beneficiario il disabile a motivo della sua condizione. Saranno escluse le istanze pervenute oltre il termine prefissato o non corredate dai c ificati sopra indicati. f.to il Dirigente del VII Settore, dott. Salvatore Guadagnino
 
 

AllegatoDimensione
PDF icon modello di domanda.pdf91.33 KB
PDF icon patto di servizio.pdf62.44 KB