Linea diretta con il sindaco
Amministrazione trasparente
Nuova modalita di fatturazione
Posta elettronica certificata
Il comune informa
Olio di Chiaramonte Gulfi
Natiblei - Programma di sviluppo rurale

Tu sei qui

Neviere, inaugurato il sentiero

Ha
riscosso grande interesse l'iniziativa tenutasi il 30 maggio,
nell'ambito di un progetto promosso dal Comune in collaborazione con
l'Azienda regionale foreste demaniali e il Club Alpino Italiano,
riguardante la riscoperta delle neviere sul territorio chiaramontano.
Il progetto era rivolto alla IV e alla V classe delle primarie del
plesso di Roccazzo dell'istituto comprensivo "Serafino Amabile
Guastella".

Erano
presenti il sindaco, Giuseppe Nicastro, l'assessore alla Pubblica
istruzione, Salvatore Nicosia, il dirigente scolastico dell'istituto
comprensivo, Giuseppe Occhipinti, il responsabile locale dell'Azienda
foreste demaniali, Giuseppe Lombardo, assieme all'agente Mario
Azzara, il funzionario dell'ente comunale, Giuseppe Cultrera il quale
ha curato la definizione del progetto.Il gruppo si è dato
appuntamento nei pressi della chiesa delle Madonna delle Grazie ed ha
poi intrapreso il sentiero che lo ha condotto, dopo un'ora di
trekking, alla prima neviera, quella cosiddetta dei Macellai, che,
dopo la ristrutturazione effettuata dalla Forestale, viene utilizzata
come cisterna. I piccoli studenti hanno potuto ammirare la
particolarità di questa struttura, per quattro quinti
ipogeica, scavata nella roccia e sormontata da una copertura in
muratura. Poi, il gruppo si è spostato per ammirare l'altra
neviera, quella dell'Arcibessi detta "la Lupa" per la
grandezza della sua voragine interna. Dinanzi a tale struttura,
alcuni studenti hanno espresso una serie di pensierini sulla
motivazione del progetto.

Alla
fine, è intervenuto il sindaco Nicastro il quale ha
sottolineato che tale iniziativa è stata resa possibile grazie
alla sinergia attivata tra l'ente Comune e l'Azienda foreste
demaniali e con la preziosa collaborazione delle guide del Cai. “Una
esperienza da ripetere - ha spiegato il primo cittadino - e che potrà
costituire il momento di avvio di una sperimentazione a più
largo raggio per far conoscere queste antiche strutture agli
appassionati e ai turisti".